venerdì 27 luglio 2007

Open Source at Microsoft...

Mi pare un buon segnale il fatto che Microsoft apra un sito dedicato all'Open Source, dopotutto.... che i due mondi non siano a compartimenti stagni ma vi possano essere interazioni e "contaminazioni", in un senso e nell'altro, a me sembra una cosa conveniente per gli utenti, che è quello che importa davvero, in fondo.

Open Source at Microsoft:
When the Open Source Software Lab at Microsoft reached out to Mozilla last summer, the lab offered support in getting Firefox and Thunderbird running on Windows Vista. A year later, the relationship with Mozilla has resulted in a number of beneficial changes at both firms, including a new Windows Media Player Plugin for the open source browser...

giovedì 26 luglio 2007

Linux: poesia nella documentazione del kernel ?

Davvero curiosa questa disputa sulla quantità di poesia presente nella documentazione del kernel di linux... La cosa sembra seria (!), fino alla "denuncia" di una infezione poetica che distorcerebbe la direzione (di sviluppo) del kernel... e chi pensava che la poesia fosse anni luce lontano dalla programmazione al computer, dovrà proprio ricredersi, stavolta ! ;-)

Andrew Morton noted that he would consider the documentation patches for inclusion in the 2.6.23 kernel, to which Rusty replied, "indeed, no code changes, and I feel strongly that it should go into 2.6.23 because it's *fun*. And (as often complained) there's not enough poetry in the kernel." Linus Torvalds quipped, "there's a reason for that," going on to rhyme, "there once was a lad from Braidwood, with a wife and a hatred for FUD, he hacked kernels for fun, couldn't get them to run, but he always felt that he should." He added, "so when you say 'there's not enough poetry', next time you'll know why. You *really* don't want want poetry." This led to numerous additional poetic submissions about which Rusty noted, "there was a poetic infection, which distorted the kernel's direction, the code got no time, as they all tried to rhyme, and it shipped needing lots of correction."
Linux: Poetry in Documentation | KernelTrap

Blogged with Flock

mercoledì 25 luglio 2007

Prime prove con eyeos


Prime prove con eyeos
Inserito originariamente da mcastellani
(Si potrebbe dire: continua dal post precedente...)

Una prova che ancora non avevo mai fatto: un browser dentro un browser! Ovvero, il browser del sistema operativo EyeOS che mostra questo blog... il tutto caricato dentro Firefox su una normale sessione windows...

Ma tu guarda, quel che ti fa fare il caldo, meglio spegnere ed andare a dormire forse ;)


Carino però...


P.S. mi accorgo ora che c'e' anche chi... ha fatto (diciamo) di peggio... :-)

martedì 24 luglio 2007

eyeOS: un sistema operativo nel web...

Non conoscevo eyeOS (anche in italiano), ma devo dire che è davvero interessante... la direzione è ormai quella, avere un sistema operativo interamente basato su web, sta diventando sempre più "concreto" (avere singole applicazioni tipo "ufficio" basate sul web, come Zoho o Google Docs, ormai possiamo dire sia una realtà consolidata). EyeOS gira tutto dentro un comune browser (la versione che gira sul loro server, permette di creare un account for free senza dover scaricare nulla) e mette a disposizione un desktop che - sebbene in qualche misura semplificato rispetto ad un "vero" desktop di computer - permette già di ... stupirsi (!), per questo ambiente virtuale con cartelle, editor, giochi perfino, in cui potersi collegare e lavorare con qualunque computer si stia usando, in qualsiasi luogo ! Devo dire che trovare un desktop dentro Firefox è una cosa suggestiva, davvero... ;)

Portable applications can come in handy when you are on the move, but there are situations when using them is not an option. For instance, before you connect an external hard disk or a USB stick to a public computer, you have to ask permission. More importantly, even if you get permission, you can never be sure what kind of nasty viruses and malware you will be getting on your storage device. But why bother with portable applications at all when you can have your very own Web-based operating system bundled with a few essential applications? That's the promise of eyeOS -- an impressive and surprisingly useful open source Web-based OS.
Linux.com :: eyeOS: A genuine Web OS

Blogged with Flock

lunedì 23 luglio 2007

Opensuse news...


Bella iniziativa quella del team di Opensuse, di aprire una pagina con la lista delle novità riguardanti la distribuzione: nella pagina http://news.opensuse.org si può seguire in maniera efficace l'evolversi del progetto nel suo insieme, senza perdersi tra documentazione ed altre informazioni magari non sempre necessarie ... ottimo davvero ! ;)

venerdì 20 luglio 2007

Altra versione di "test" per Kubuntu, la Tribe 3

Devo dire che ormai mi sono abituato a lavorare con la distribuzione linux Kubuntu,e mi ci trovo pure bene, tanto che ho un pò smesso di andare ad analizzare tutte le nuove release delle altre distribuzioni che escono via via (apparte alcune che "resistono" tra le mie preferite, come PCLinuxOS) ;)

Trovo invece ora più interesse nel seguire i progressi del team di sviluppo e vedere che pian piano vengono implementate nuove funzionalità, soprattutto per l'ambiente desktop. Ad esempio, nella nuova release di testing, chiamata Tribe 3, mi piace molto l'introduzione di un programmino per la ricerca di documenti nel proprio disco rigido, sul tipo (per capirci) di Google Desktop, recentemente disponibile anche per linux ... anche se per ora pare abbia problemi di instabilità, sembra molto interessante, in quanto (come dicono nelle note di rilascio di Tribe 3) promette di essere molto veloce nell'indicizzare documenti e "assorbire" poca memoria... aspettiamo e vedremo! ;)

Strigi is a small, fast indexing crawler used to search directories and files on your system similar to that of Beagle, Tracker or Google Desktop. Strigi is now installed by default. You can access it through the strigi:/ address in Konqueror or by adding the Kicker applet to your panel. Some of the features of Strigi include: * very fast crawling * very small memory footprint * no hammering of the system * pluggable backend * and much more...
GutsyGibbon/Tribe3/Kubuntu - Ubuntu Wiki

giovedì 19 luglio 2007

La differenza tra "documenti" e "documenti-web" ...

Trovo un post molto interessante sul blog di zoho.com (una suite di programmi di "office online"), riguardo le differenze tra i classici "documenti" (quelli che si creano e si modificano sul disco rigido del proprio computer) e i cosiddetti "documenti web" (che si creano e modificano tramite perlopiù un normale browser, e risiedono fisicamente su server remoti).

Chiaramente, fino a poco tempo fa esistevano solamente i "documenti", dato che le condizioni per i web document non erano ancora pronte: tra queste, ovviamente, è necessario poter disporre di un accesso ad internet costante, in modo da poter lavorare sui documenti come fossero "a casa propria". I vantaggi, a parer mio, sono considerevoli, come spiega bene il post... gli svantaggi - come magari una certa lentezza nella gestione di documenti lunghi, o possibilità di editing minori rispetto a programmi come MS Word o Openoffice.org - andranno (penso) via via diminuendo, con il progredire della tecnica e del software sul quale si appoggiano...

Many people consider online applications as a replica of offline applications and documents created using these online apps are similar to the ones created using the offline counterparts. They are NOT the same. Let me explain.Documents created using offline apps lack additional information, meta data and context which their online counterparts provide which makes online docs more valuable than the current documents most people use.So, what are the specific advantages of web documents against traditional documents? Here are a few... Mobility, Sharing & Collaboration
Zoho Blogs » Document vs Web Document

(Molte persone considerano applicazioni online come una replica di applicazioni offline e considerano similmente documenti creati con applicazione online e offline. Essi in realtà NON sono la stessa cosa. Fatemi spiegare. Documenti creati usando applicazioni offline mancano di alcune informazioni supplementari, meta data e contesto, che le applicazioni online forniscono, e che rendono queste ultime più interessanti dei normali documenti che usa la maggior parte delle perosne. Quali sono i vantaggi specifici dei web documents ? Eccone alcuni: Mobilità, condivisone e collaborazione...) (N.B. Traduzione "libera" del sottoscritto)

martedì 17 luglio 2007

Intervista a Linus Torvalds

Devo ammettere che - nonostante mi "imponga" di non mitizzare troppo certi personaggi che mi stanno simpatici - Linus Torvalds riesce spesso a spiazzarmi. Come in questa intervista in cui ammette candidamente di non usare Debian perchè "troppo difficile da istallare" e spezza una lancia per le distro con "istallazione facilitata" ... che dire, finalmente, il sottoscritto può continuare a sguazzare tra SUSE, Kubuntu, PCLinuxOS etc. senza più vergognarsi (di fronte ai "puristi Linux") di non usare sempre e solo la mitica riga di comando...!!

Simpatica anche la conclusione in cui ammette (..fortunello!) di sviluppare linux ancora “just for fun”... ;)

Intervista a Linus Torvalds | oneOpenSource:
"Quindi, la sola distribuzione di un certo spessore che non ho mai usato è stata Debian, proprio perché, come da tradizione, è la più difficile da installare. Il che può sembrare strano, visto e considerato che Debian è anche la distribuzione più tosta a livello tecnico, ciò è esattamente quel che io non voglio in una distribuzione. Scelgo quelle più semplici, con un’istallazione facilitata, ecc., perché, per me, questo è il solo modo per usare qualsiasi distribuzione..."

lunedì 16 luglio 2007

Nuova versione di TuxPaint...

TuxPaint è certamente uno di quei programmi che, dopo un pò che lo usi (o lo fai usare ai tuoi bimbi) cominci a stupirti che tu non abbia dovuto pagare nulla per averlo... A mio parere, è molto ben fatto e risulta davvero fantastico per i bimbi in età prescolare (ma anche dopo), che si divertono un sacco con la grandissima varietà di timbri, con gli effetti sonori che accompagnano il disegno, con gli effetti "magici" come l'aggiunta dell'arcobaleno, dei mattoni, dell'erba...

Complimenti agli sviluppatori di TuxPaint, il "pinguino che disegna" è davvero fantastico!!



Comunicato stampa: 1 luglio 2007 - Pronto Tux Paint 0.9.17:
(Davis, CA — 1 luglio 2007) Cinque anni dopo il debutto del suo software libero di disegno per bambini vincitore di numerosi riconoscimenti, New Breed Software è felice di annunciare il rilascio di Tux Paint 0.9.17.
Tux Paint su uno schermo LCD widescreen (risoluzione 1440x900) e su un palmare (800x600)
Tux Paint è in grado di funzionare praticamente su ogni schermo

Tux Paint 0.9.17 offre numerose innovazioni divertenti affiancate da miglioramenti nelle caratteristiche più importanti, come nuovi timbri, nuovi pennelli per gli strumenti Disegno e Linea, il supporto per una grande varietà di risoluzioni e schermi — grandioso da usare con monitor LCD wide-screen e palmari (...)

domenica 15 luglio 2007

La volpe fa passi da gigante...

Ottime notizie per il browser Firefox. Direi che è un'ottima cosa poter disporre di un browser multipiattaforma valido e ormai universalmente accettato come Firefox. Soprattutto perchè è diventato ormai obbligatorio, per gli sviluppatori web,  verificare la compatibilita con il browser della volpe di fuoco del proprio lavoro. Il che vuol dire adeguarsi alla fine agli standard "ufficiali" del web e non (solo) al dialetto adottato da IE (che comunque, nella versione 7, non è un cattivo browser, a mio avviso)... a tutto beneficio degli utenti!

'Firefox Now a Serious Threat to IE in Europe' - OSNews.com:
Mozilla's Firefox web browser has made dramatic gains on Microsoft's Internet Explorer throughout Europe in the past year with a marked upturn in FF use compared to IE over the past four months, according to French web monitoring service XiTiMonitor.