mercoledì 26 dicembre 2007

Merry Christmas!


Merry Christmas!
Inserito originariamente da Dailyville
Dal (piccolo ma appassionato...) staff di SegnaleRumore, i migliori auguri per le festività del S. Natale e per un lieto inizio di nuovo anno...! ;)

mercoledì 19 dicembre 2007

Google Reader Shared


Google Reader Shared
Inserito originariamente da !!! k2208
Carina questa nuova cosa di Google Reader, il fatto di poter raccogliere in comodi links i "contenuti condivisi" (shared items) dei propri contatti! Direi che Google Reader, per la comodità e le caratterstiche assai interessanti che lo contraddistinguono - come lettore di feed RSS - per molte persone sta progressivamente portando ad abbandonare programmi software residenti sul computer (io da tempo, in pratica, non uso più il peraltro ottimo akregator di KDE...!)

Jaiku e il microblogging


Da tempo pensavo di scrivere qualcosa sul fenomeno del microblogging, e di Jaiku in particolare. Ma poi l'idea di affrontare la cosa in maniera meditata e sistematica, alla fine mi scoraggiava e mi faceva desistere. Troppe le cose da dire, da considerare, per qualcosa che potrebbe essere - per la sua specifica natura tecnologica, per il tipo di relazione tra persone che può instaurare, e tanto altro - forse meglio oggetto di una tesi di laurea in sociologia, o qualcosa del genere.

Allora ho pensato alla natura di questo blog, nato appunto con l'intento non di affrontare gli argomenti tecnologici in maniera sistematica ed esaustiva, e nemmeno per offrire un punto di vista imparziale e aridamente "neutro" sugli argomenti trattati, ma per offrire, a chi fosse interessato, dei semplici spunti di una esperienza di relazione con il personal computer e - soprattutto - con l'umanità che intorno a questo fenomeno si raccoglie.

Allora l'idea si è tramutata nel lasciar traccia, solamente, di una esperienza dall'interno di questo fenomeno, come di tanti altri. Una esperienza personale, certamente parziale. Comunque interessante: nel senso, che mi sono accorto di quanto sia intrigante questa sottile e veloce trama di piccoli post e messaggi, e relative risposte, che scorre quasi "sopra" l'universo di Internet, costituita dai microbloggers che fanno uso di servizi quali Twitter, Jaiuku e tanti altri. Sono come cose in rapida mutazione, al cui confronto il classico blog o forum che sia, viene poi percepito come "lento", più articolato ma "impegnativo", forse. A volte basta intervenire in un argomento di discussione, per rimanere (piacevolmente) invischiati in una serie di battute e risposte, su un argomento che magari ci appassiona, intervenendo magari tramite uno dei tanti istant-messanger con i quali si interagisce con questi servizi.

Ho sotto gli occhi, ad esempio, un argomento di discussione che ho aperto stamattina, sul canale linux di Jaiku, in un momento in cui mi sono chiesto, banalmente, quale distribuzione linux usare per il computer di casa, che ha raccolto in poco tempo una serie non trascurabile di risposte interessanti...

Ci sarebbe da approfondire anche, l'importante aspetto della mobilità, poichè è evidente che molti di questi servizi, sono concepiti e ottimizzati per un uso fondamentale anche da dispositivi mobili, quali celluari: basta usare la pagina wap di Jaiuku o (qualora il telefono lo consenta) scaricarsi l'apposito applicativo, per capire quanta cura ed attenzione viene posta all'espetto della fruizione "in mobilità" (anche a livello di potenziale marketing - ricordiamo che dietro Jaiku c'e' il gigante Google, ora, che sta iniziando a puntare sull'advertising per celluari...). Più in generale, non è certo segno di grande preveggenza, ormai, dire che la prossima rivoluzione di Internet sarà la fruizione sempre più completa con piccoli dispositivi mobili, svincolata da questi gigioni ancora "impicciosi" che sono i personal computer ed anche i laptop!

C'e' una morale, insomma? I modi di relazione sociale sono molti, e molti se ne continuano a scoprire, grazie anche alle possibilità offerte da vari dispositivi mobili. Ecco: la rete di messaggi dei microbloggers penso sia tra questi....

venerdì 14 dicembre 2007

Linux Mint Daryna: elegante, semplice e funzionale


Linux Mint Daryna
Inserito originariamente da mcastellani
Avendone letto solo che bene, mi sono deciso anch'io a provare a giocare un pò con l'ultima release di Linux Mint, nome in codice Daryna, per vedere come si comporta sul mio laptop Acer Aspire 3634.

Masterizzata la ISO (versione "light", ma la differenza in termini di grandezza delle iso non è molta), ho inserito il CD nel lettore e fatto il boot. La prima gradevole sorpresa è stata il riconoscimento corretto della risoluzione video ottimale (1280x800 pxl), visto che per alcune distribuzioni mi toccava adattare "a mano" il file xorg.conf.

Fatto il boot, si presenta un ambiente GNOME, del quale sicuramente colpisce in primo luogo la sobria eleganza dell'insieme (colori, sfondo, menù). Gli sfondi disponibili non sono molti ma davvero tutti contraddistinti da quel tratto di eleganza tipico, direi, di questa distribuzione linux.


Al di là dell'apparenza - pure importante - altre cose notevoli, oltre (ovviamente) al riconoscimento automatico delle impostazioni di rete DHCP del mio router, la possibilità di istallare facilmente software "proprietario" ma utilissimo (flash player su firefox in un soffio, i font microsoft etc...), una procedura di istallazione su disco fisso pulita e veloce (sì non ho resistito, gli ho "regalato" la partizione che prima era di openSUSE 10.3), e... mai successo prima (per me), l'istallazione facilissima del driver corretto per il wireless: non essendo un grande smanettone, non ero mai riuscito (nè con openSUSE, nè con Kubuntu, nemmeno con PCLinuxOS) a far funzionare il wireless.. ora finalmente è diventata, con Linux Mint, una questinone "for dummies" (dunque ottimale per il sottoscritto.......!!)

I menù sono ben progettati e facilmente usabili. La dotazione di programmi è buona, per essere un CD e non un DVD, ma soprattutto la miriade di applicativi a cui attingere (quelli di ubuntu) è a distanza di un click, tramite synaptic o apt. Naturalmente non è stato necessario preoccuparsi di impostare alcun indirizzo dei repository.

Che altro dire? I file musicali suonano da subito; lo streaming della radio internet last.fm funziona immediatamente; il player audio è lo splendido amarok (concessione a KDE, secondo me pienamente motivata, vista la qualità del software). Il gestore degli aggiornamenti, a differenza di Ubuntu, assegna delle diverse priorità ai vari pacchetti, in modo da poter effettuare updates più "mirate" a seconda delle preferenze dell'utente.

Altra cosa importantissima, per un laptop - e per l'uso domestico (non continuativo) : il suspend mode funziona subito (con openSUSE non accadeva, ad esempio)

Niente male, assolutamente. Finora usavo Windows XP a casa (principalmente per la possibilità di usufruire del "suspend mode") e Kubuntu al lavoro: tuttavia XP stava diventando sempre più farraginoso nell'avvio (come ho riscontrato anche su altri sistemi: XP è "un lampo" all'inizio, e poi pina piano diventa una zavorra...) Ora Mint si sta sostituendo al sistema di Redmond, nell'uso pratico del mio portatile, e con indubbi vantaggi e benefici... ;)

giovedì 6 dicembre 2007

Norah Jones nel player last.fm


Norah Jones in my last.fm player
Inserito originariamente da mcastellani
Non me ne ero mai accorto, e non so dire se sia una feature recente... comunque ho realizzato solo ora come last.fm riesca a lavorare in completo e mirabile accordo con il player iTunes: non solo "riceve" la lista dei brani suonati dentro iTunes e li invia al tuo profilo last.fm, ma mostra nel player titolo e copertina del brano che sta suonando su last.fm, proprio come se stessi ascoltando uno stream radio internet... molto carino ! ;)

martedì 4 dicembre 2007

PHP Cookbook

Immagine di PHP CookbookMi è arrivato ieri da Amazon.co.uk, l'attesto pacco contenente anche questo volumone di tutto rispetto... più di 780 pagine ricchissime di esempi, ordinatamente divise per sezioni (Strings, Numbers... fino a Databases, Web Services). Chiaramente non è una risorsa per imparare il linguaggio PHP (sono d'accordo con le recensioni in rete, dove si precisa che - per la utile consultazione del libro - il linguaggio deve essere già acquisito, almeno nelle sue parti fondamentali), ma mi pare di grande valore nella programmazione, essendo una vera miniera di trucchi accorgimenti ed esempi.

Insomma, uno di quei volumi che rimane come "riferimento" e manuale di consultazione per lungo tempo: uno di quei libri - cioè - dai quali c'e' sempre da imparare qualcosa..

lunedì 3 dicembre 2007

Distribuzioni linux a confronto...

Curiosamente, scorgo in rete - quasi allo stesso momento - due articoli di impianto analogo, anche se piuttosto diversi nella modalità di esposizione, che si occupano di mettere a confronto alcune tra le più diffuse ed interessanti distribuzioni linux: uno è su eWeek, Desktop Linux Trio Offers Look at What's To Come mentre il secondo, forse ancor più interessante per il numero di distribuzioni prese in esame e la chiarezza con cui riepiloga i risultati (comode le "tabelline" finali), è apparso su Distrowatch Weekly, A grand overview of popular desktop distributions.

Le varietà di linux sono davvero moltissime (in questo è un sistema operativo senza confronti: c'è chi trova la cosa assolutamente interessante, c'eè chi la considera in qualche modo una "dispersione di forse"... e forse è un pò tutte e due!), dunque articoli come questi sono di norma molto utili, per valutare se adottare linux o se - essendo già utenti - continuare con la distribuzione scelta o valutare un cambiamento...