mercoledì 30 gennaio 2008

Feed per quassi cosa...

E' vero quanto riporta il blog di Google Reader: è sempre più facile e conveniente tenere traccia delle novità dei vari siti che interessano attraverso i feed: in pratica ogni sito "decente" ha ormai uno o più feed attraverso cui si può tener traccia dei contenuti tramite gli appositi aggregatori, online o istallati su computer.

Un aggregatore online come Google Reader riesce a gestire agevolmente una grande quantità di feed: poi da quando è inclusa la funzione di ricerca, è davvero difficile - a mia opinione - preferirne un'altro. L'unico "rischio", è di cominciare a sottoscrivere così tanti feed, che poi non si ha il tempo di guardarli davvero.. ;)

Official Google Reader Blog: There's a feed for that?!:
Gary's experience is a great reminder about the power of feeds. Feeds exist for all sort of information beyond blog and news sites and are a great way to receive timely updates. Here are some more examples of these atypical feed uses...

lunedì 14 gennaio 2008

KDE4 e le maggiori distribuzioni....

KDE4 è appena uscito e senz'altro - per quanto ritenuto da molti ancora non pienamente "maturo" - rappresenta un salto in avanti molto deciso, per tutto quanto ruota attorno al mondo linux/KDE... Non c'e' da stupirsi dunque che di fronte  a un gradino così netto le maggiori distribuzioni assumano atteggiamenti differenti: molto interessante questo articolo di Distrowatch al proposito, anche per capire gli "orientamenti" dei team dei più diffusi "flavour" di linux..

The long-awaited KDE 4.0.0 was released last week as scheduled. Even though the expectations -- following a couple of less than convincing release candidates -- weren't very high and the consensus was that the first release of KDE 4 would be more of a "technology preview" than a usable desktop environment for general deployment, it's hard not to see the enormous amount of good work that has gone into the new code.
DistroWatch.com: Put the fun back into computing. Use Linux, BSD.

Blogged with Flock

venerdì 11 gennaio 2008

K Desktop Environment - Rilasciato KDE 4.0


E' arrivato il nuovo KDE! Beh, questa à una cosa - per chi scrive - più eccitante del nuovo rilascio di una distribuzione linux, anche della preferita... L'ambiente KDE è - insieme con GNOME - uno dei più usati per i desktop linux, e personalmente è quello con il quale mi trovo meglio: sia per lavorare (programmare con l'editor Kate, accedere a filesystem remoti con l'eccellente protocollo fish, usare Quanta per scrivere in HTML), che per svago (quale player musicale migliore di Amarok??) .

L'entità del passo appena compiuto coll'arrivo della versione 4 è davvero grande (basta guardare gli screenshot nel sito di KDE: dal punto di vista grafico, la differenza è dell'entità che potrebbe avere, per un utente windows, il passaggio da XP a Vista, magari), e non vedo l'ora di provarlo e toccare con mano le innovazioni...

La comunità KDE è in fibrillazione nell'annunciare l'immediata disponibilità di KDE 4.0.0. Questo significativo rilascio rappresenta la fine dell'intensivo ciclo di sviluppo che ha portato a KDE 4.0 e contemporaneamente l'inizio dell'era di KDE 4.
K Desktop Environment - Rilasciato KDE 4.0

Appena trovato l'annuncio nella mia mailbox, da utente affezionato di Kubuntu, sono subito andato a verificare sul sito della distribuzione: non credevo, anche stavolta sono stati velocissimi, a conferma che la sinergia tra KDE e Kubuntu è (meno male) sempre più stretta ed efficace... ;)

http://kubuntu.org/announcements/kde-4.0.php


..ed ecco un bell'articolo approfondito di Punto Informatico, sull'attesa release 4.0 di KDE


KDE 4.0 è la prima versione di questo ambiente a poggiare sulle librerie multipiattaforma Qt 4 di Trolltech che, tra le altre cose, promettono di incrementare le performance e semplificare il porting delle applicazioni KDE verso Windows e Mac OS X.Quasi tutti i componenti di KDE 4, ad eccezione del desktop di base Plasma, potranno essere eseguiti su Mac OS X (in modo nativo, senza X11) e su Windows...
PI: KDE 4.0, il nuovo volto di Linux desktop


Senza fare retorica, mi viene da pensare che è bellissimo poter disporre di software complessi e articolati come questo senza dover nemmeno pagare un euro...! Ok, ora non mi resta che istallare... ;)

Blogged with Flock

martedì 8 gennaio 2008

Rilasciato linux 0.01, finalmente!

..no, non è un post vecchio di quindici anni fa che è tornato a galla per sbaglio! ;)

Davvero è stato rilasciata "di nuovo" la versione 0.0.1 di linux, che può girare in emulazione sui moderni computer. Ovviamente l'interesse e la motivazione è essenzialmente storico e didattico, comunque è sempre interessante notare come l'approccio open source permetta una flessibilità davvero peculiare...

Certo sarebbe interessante se Microsoft rilasciasse in forma open i sorgenti - mettiamo - di Windows 95. Chissà magari un giorno...? ;)

linux 0.01 released | KernelTrap:
"Hello everybody and happy new year, I have ported linux 0.01 to gcc-4.x, and bach-3.2 (and few others programs) can run on it. so you will find binary Image of linux 0.01 floppy and qemu hdd here: http://draconux.free.fr/download/os-dev/linux0.01/Image/"

lunedì 7 gennaio 2008

Midnight Commander


Midnight Commander
Inserito originariamente da mcastellani
..e, a completamento del post precedente, onore al merito al mitico Midnight Commander. Dire che è una pacchia per il "power user", tante sono le sue possibilità, è quasi scontato. Insostituibile poi in tutti i casi in cui ci si connette ad una macchina remota senza possibilità di "esportare" l'ambiente grafico...

C'e' infine il motivo "storico", perchè il programma ricalca da molto vicino lo storico Norton Commander, il file manager "d'elezione" per i vecchi sistemi DOS, soprattutto prima della diffusione universale di Windows... chissà se qualcuno ancora si ricorda: si apriva il pc e si lanciava subito "nc" per avere questo ambiente "quasi-grafico"... ;)

Dolphin file manager


Dolphin file manager
Inserito originariamente da mcastellani
E' vero che linux ha una sfilza di file manager davvero impressionante, tanto che spesso si rischia di perdesi nella semplice scelta di quello più adatto alle proprie necessità. C'e' poi la classica interfaccia a linea di comando (CLI, command line interface) che per certi lavoro (soprattutto in batch) e grazie alla potenza delle shell bash o zsh - ad esempio - rimane imbattibile.

Si potrebbe dire, parafrasando il tipico motto del linguaggio Perl, che per gestire i file in linux "vi è più di un modo"... In tale giungla, il mio sentiero personale di recente, si è trovato a passare vicino a Dolphin, che è il file manager recentemente promosso da KDE come sostituto di Konqueror (il programma forse più configurabile nell'Universo... anche troppo, dicono alcuni).

Ebbene, la mia impressione, dopo qualche momento speso a configurarlo, è di avere di fronte un felice compromesso tra facilità d'uso e possibilità di personalizzazione. Ha qualcosa della semplicità di GNOME (a volte eccessiva, secondo me, ma qui equilibrata). Nella figura l'ho sistemato "alla Midnight Commander" con la visione a due pannelli....

sabato 5 gennaio 2008

Linux Mint KDE edition...

Arrivano ottime notizie per i fans di Linux Mint e di KDE...! ;)


"I’ll go straight to what most people want to know: The KDE CE Edition will come as a 2nd BETA in the days to come. Although it’s extremely stable a few tiny issues need to be addressed prior to the release and as many changes were made since the first BETA release it looks wiser to give this release a week of community testing. I’ve already installed it on my laptop and I can tell all the KDE fans among us, this is definitely among the best KDE desktops I’ve ever got to see. If you liked Cassandra KDE CE, you’ll absolutely love this one...."


http://www.linuxmint.com/blog/?p=125

venerdì 4 gennaio 2008

gOS, un sistema (chissà) da scoprire...

"Discover a good OS" recita la scritta sul sito di questa nuova distribuzione linux che sta crescendo di popolarità in maniera rilevante. Non l'ho ancora provata (ma nella copia che mi è arrivata oggi di PC Professionale vedo che la distribuzione trova spazio nel DVD accluso.. sicchè...).

Però.. senza averla provata... già posso registrare qualcosa di interessante (per me): ovvero il fatto che vi sia un sistema operativo che integra "programmaticamente" dei servizi online (specificamente, di Google) nella sua "struttura costitutiva", è forse un segno dei tempi - dopo le suite di office online sempre di Google e di Zoho, questo potrebbe essere il prossimo passo "logico".

Verso un mondo - va pure detto - sempre più struttralmente "cablato" (e sempre meno autosufficiente in caso di assenza di connessione...). Altresì, sistemi come questo confermano e corroborano l'idea della estrema plasticità delle distribuzioni linux, configurabili e "customizzabili" praticamente "intorno a qualsiasi idea"...