lunedì 26 maggio 2008

Phoenix e Wikipedia

Ancora mi stupisco (con piacere) delle peculiarità di wikipedia! Stavo finendo di scrivere un articolino per il sito di GruppoLocale.it sull'atterraggio della sonda Phoenix su Marte, avvenuto con successo proprio ieri, e mi è venuta l'idea di inserire - come faccio spesso -un link a wikipedia, cercando ovviamente le pagine dedicate alla sonda appena giunta a Marte. Con una certa sorpresa, ho notato che non solo la pagina in inglese, ma anche quella in italiano sono già aggiornate con i dettagli dell'atterraggio (ovvero di una cosa avvenuta poche ore fa)!

Un altro punto a favore di questa cosa incredibile e sterminata che è wikipedia. Pur con tutto il discorso che si può fare sulla relativa attendibilità delle fonti, a mio parere sta diventando una risorsa ogni giorno più preziosa...

venerdì 23 maggio 2008

Twitter e la scalabilità...

Molto interessante questo post sul blog di sviluppo del servizio di microblogging Twitter: leggendolo si comprende bene come il web2.0 sia una realtà in evoluzione, le cui direzioni spesso soprendono gli stessi... attori di questo palcoscenico "tecnologico" in continuo ribollire e mutare. Twitter ha subito diverse volte negli ultimi tempi dei periodi di forzata inattività, dovuti anche al fatto che la sua base di utenti sia cresciuta enormemente nel tempo (onde i famosi problemi di "scalabilità" del sito, di cui parla anche il post).

La cosa forse più curiosa che si evince dalla lettura del post è che parte dei problemi sono dovuti al fatto che sia cresciuto in una direzione imprevista dagli stessi creatori: essi prendono atto appunto che ora Twitter è fondamentalmente un sistema per inviare messaggi, mentre è stato ideato come un content management system, un sistema di gestione di contenuti.

Risulta dunque ben confermato come quest'entità virtuale che chiamiamo web2.0 si muova spesso in direzioni e con modalità decisamente impredicibili. Sarà per questo che in molti la trovano così interessante...?


  • Twitter Technology Blog: Twittering About Architecture

    • Twitter is, fundamentally, a messaging system. Twitter was not architected as a messaging system, however. For expediency's sake, Twitter was built with technologies and practices that are more appropriate to a content management system. Over the last year and a half we've tried to make our system behave like a messaging system as much as possible, but that's introduced a great deal of complexity and unpredictability.

    • Our direction going forward is to replace our existing system, component-by-component, with parts that are designed from the ground up to meet the requirements that have emerged as Twitter has grown.

mercoledì 21 maggio 2008

Some links for 05/21/2008

martedì 20 maggio 2008

Some links for 05/20/2008

  • tags: splashtop, hardware, asus, segnalerumore

    • DeviceVM, the award-winning developer of Splashtop™, today announced the proliferation of their innovative software across four new models of ASUS motherboards.
    • Splashtop enables users to read e-mail, chat with friends, share photos, or surf the Web seconds after turning on their PC. DeviceVM works with a wide range of manufacturers to incorporate Splashtop into computers. The company plans to have numerous Splashtop-enabled motherboards, desktops, and laptops available internationally in 2008.
  • tags: ulteo, linux, windows, segnalerumore

    • Davvero interessante, a mio avviso, la direzione "connection-oriented" che sta prendendo il progetto Ulteo; lovedole la flessibilità e abbondanza di strumenti (anche ibridi windows-linux) intorno al concetto di sincronizzazione via rete del proprio desktop. Credo sia l'evoluzione logica del semplice fatto di essere ormai sempre connessi alla grande rete, e presenta indubbie comodità. - post by mcastel
    • Con Ulteo Virtual Desktop, non è necessario riavviare il PC per utilizzare un programma Linux. Basta lanciare il programma che si vuole utilizzare dalla barra Ulteo e la sua finestra apparirà come fosse un qualsiasi altro programma Windows.

lunedì 19 maggio 2008

Some links for 05/19/2008

  • tags: web3.0, web, segnalerumore

    • Some Internet experts believe the next generation of the Web -- Web 3.0 -- will make tasks like your search for movies and food faster and easier. Instead of multiple searches, you might type a complex sentence or two in your Web 3.0 browser, and the Web will do the rest.

sabato 17 maggio 2008

Some links for 05/17/2008

  • tags: hardware, laptop, segnalerumore, eeepc, asus

    • Svelato in anteprima al CeBIT di marzo, ieri il nuovo Eee PC 900 di Asus è stato ufficialmente presentato anche in Italia, dove arriverà ad il prossimo giugno al prezzo preannunciato di 399 euro. Rispetto al suo predecessore, che di fatto ha dato vita ad un nuovo segmento di mercato, il nuovo Eee PC si troverà ad affrontare un crescente numero di avversari, alcuni dei quali prodotti da colossi del settore come HP e Acer.
    • Asus ha ufficialmente presentato anche in Italia la nuova versione del proprio cucciolo di notebook, l'Eee PC 900, con cui si prepara ad affrontare i sempre più agguerriti concorrenti. Il debutto commerciale tra poche settimane

giovedì 15 maggio 2008

Some links for 05/15/2008

  • tags: kde4, linux, distros, fedora, segnalerumore

    • Fedora 9 will include KDE 4.0.3 by default, so this is a look at the progress of one of the major free desktop environments. KDE 4.0 was released January 11, 2008 after a couple of years of discussions and hype. The initial release was followed by a succession of minor releases that fixed many of the glaring bugs. The project that was initiated on October 14, 1996, so its developers have nearly a decade of experience now. While a lot of things have changed, there is still a familiar feel from its initial days. So what has changed?
    • The new Kickoff menu is a bit unusual and takes time to get used to.
    • The KDE project has taken a big risk, hoping to jump-start innovation. I hope they get it right. Along with the interesting acquisition of Trolltech by Nokia, the future is exciting and uncertain… and that’s just the way I like it.


  • tags: spreadsheets, wikis, web2.0, segnalerumore

    • Google Spreadsheets added an option in the sharing dialog that allows anyone to view or edit the spreadsheet just by knowing the URL. Until now, you had to send an invitation URL that contained a secret code and the people you invited had to login using a Google account.
  • tags: linux, distros, mint, segnalerumore, beta, italiano

    • In impaziente attesa (per parte mia) della release ufficiale! Per ora sto familiarizzandomi con Daryna, la precedente release (e con l'ambiente dsktop Gnome). Dopo fatto l'aggiornamento desktop deciderò se passare a Mint anche sul portatile o restare con Kubuntu. - post by mcastel
    • Come ci annuncia il team nel blog ufficiale, è stata rilasciata la prima beta della popolare distribuzione Linux Mint 5, conosciuta con il nome in codice Elyssa, basata sulla precedente distribuzione Daryna e su l’ultima distribuzione Ubuntu Hardy 8.04.


      Le novità sono diverse e come sempre, Linux Mint punta ad un’interfaccia grafica pulita e funzionale.

mercoledì 14 maggio 2008

Some links for 05/14/2008

  • tags: open source, linux, firefox, foss, segnalerumore

    • , Thomson has strong views on coding, its future, and its place in business, especially where free and open source software (FOSS) is concerned, which she shared with Linux.com at the recent Open Web Vancouver conference.
  • tags: opera, wap, browser, operamini, segnalerumore

    • Opera Mini is a wonderful litte "toy" for mobile phone and smartphone, it has a lot of nice features to make the most efficient use of your little device. I'll sure have to make the update on my Nokia N73.. ! ;) - post by mcastel
    • Opera Mini 4.1 lets you have the full Web everywhere. This newest release includes several new features, including automatic completion of Web addresses, making it easier to get to the sites you need; tools for attaching files to Web-based email; uploading photos to your blog or other site; downloading attachments from email for storage on your phone; and saving and viewing pages offline.

martedì 13 maggio 2008

crt1.o ??

Memo: mai sottovalutare l'importanza di veloce una ricerca in rete, in caso di problemi. Altra piccola dimostrazione, giusto di pochi minuti fa. Il compilatore fortran g77 che non funziona sulla istallazione di Linux Mint, e invece di compilare mi restituisce l'errore

/usr/bin/ld: crt1.o: No such file: No such file or directory

Ieri ho perso diverso tempo a provare a capire, tramite Synaptic, se ci fosse un pacchetto che mancava (e quale), ma senza risultato. Oggi, provo semplicemente a mettere "crt1.o" nel box di ricerca Google di Firefox, ed ecco lì che ai primissimi posti della pagina con i risultati, trovo un vecchio post in un blog con l'esatto problema e la (facilissima) soluzione... Come si dice? A volte basta chiedere. Anzi, nemmeno, in realtà.. ;)

lunedì 12 maggio 2008

Some links for 05/12/2008

sabato 10 maggio 2008

Some links for 05/10/2008

  • tags: linspire, linux, package, software, cnr, distros, mint, segnalerumore

    • Linspire, Inc. developer of CNR.com (www.cnr.com), today announced the immediate support for the Linux Mint operating system. To gain access to the free CNR Service, Linux Mint 4.0 users simply install the free CNR Client that is available at CNR.com. With Linux Mint support, CNR.com now offers its one-click software delivery service to five of the most popular Linux distributions available, including Freespire 2.0, Kubuntu 7.04 & 7.10, Linspire 6.0 and Ubuntu 7.04, 7.10 & 8.04 (32bit).

venerdì 9 maggio 2008

Quelli che aspettano Elyssa...

  • tags: elyssa, linux, distros, mint, beta

    • won’t go through the changes as we’re getting really close to a public BETA release. I’ll document them within the release notes instead.

Linux Mint è la mia distribuzione preferita del momento, per così dire. Forse chi è già passato per questo blog peraltro se ne sarà accorto, vi sono infatti diversi post su Mint ;) L'ho istallata sul laptop e sul nuovo dekstop, e la sto usando con soddisfazione... tanto che mi ha convinto a sperimentare un pò con Gnome come ambiente desktop, allontanandomi per un poco dall'amatissimo (per me) KDE. Ma forse è anche un desiderio di cambiare, cosa che esistenzialmente ogni tanto capita; il bello naturalmente è che con linux questo desiderio può essere ampiamente soddisfatto, a costo zero ! ;)



A costo zero (e sarò idealista, ma ancora mi meraviglia, dopo tanti anni: non è per nulla vero - e non lo è mai stato, a parer mio - che per avere qualcosa di buono devi sempre pagare!) c'e' che si può beneficiare del lavoro di tante persone che lavorano anche alacremente dietro una certa distribuzione, e a noi utenti basta aspettare, in un certo senso, poi scaricare il risultato del lavoro e approfittarne, per così dire, in maniera perfettamente "etica" e legale. Mi piace, non c'e' che dire.


Così sto seguendo i post sul blog di Linux Mint e - come molte altre persone - aspettando la prossima release del sistema operativo, nome in codice Elyssa, che sarà appunto basata sulla nuova Ubuntu 8.04. Appena pronta la scarico e aggiorno. Senza contratti da accettare, carte di credito da utilizzare, senza impegnarmi a non farne copie, senza tutte queste noiose cose qui.

Oh mica male; decisamente, mica male...

giovedì 8 maggio 2008

Some links for 05/08/2008

mercoledì 7 maggio 2008

Some links for 05/07/2008

martedì 6 maggio 2008

Google Reader... e fioccano le note!


  • Official Google Reader Blog: Share anything. Anytime. Anywhere.

    tags: googlereader, social, feed, rss


    • Have you ever wanted to share something that you were reading, but you didn't want to go through the hassle of subscribing to a whole feed for a single interesting article? And what about sharing content from sites with no feeds? There you are, reading along, and you think to yourself, "If only everything on the web had a 'Share' button like in Google Reader!"

    • You can share any content from any web page, even if the site doesn't have a feed.


    • For even more control over what gets shared, select some text from the page before clicking the "Note in Reader" bookmarklet and your selection will appear as the item's body.

Fa abbastanza discutere nei "circoli" telematici del web2.0 nella giornata odierna la recentissima introduzione delle "note" nel lettore di feed online di Google, Google Reader. Non ho resistito ad impiegare un poco di tempo oggi a provare la nuova feature, e devo dire in effetti che è piuttosto simpatica, in quanto va ad aggiungere un tocco di creatività e di maggior possibilità di interazione per l'utente, che fino a ieri era limitato - nell'aspetto "sociale" del reader - a poter pubblicare i feed che più amava su una sua pagina personale.

Ora si può aggiungere delle note e dei commenti agli items dei feed che si vuole rendere pubblici, si possono preleavare degli "snippet" di testo perchè vengano messi in evidenza (la cosa non è davvero nuova, comunque, perchè ricorda assai da vicino quel che è possibile fare con eccellenti tool quali il social bookmarking di Diigo, di cui abbiamo parlato di recente); ma la cosa forse più interessante è che ci si svincola nettamente dal paradigma di feed RSS come unica strada per essere "sociali" con Google Reader.. Sì poichè con un piccolo tool da mettere nella barra degli indirizzi di Firefox, diventa possibile aggiungere note (e inviare alla propria pagina pubblica) a qualsiasi pagina web, senza che necessariamente abbia dei feed (e qui l'analogia con Diigo mi pare ancora più marcata).

Anche un tocco d'estetica, che non guasta, è arrivata a condire il tutto: ora si possono scegliere alcuni temi anche per la pagina "pubblica": non molti, per ora, ma non dubito che pian piano se ne aggiungeranno altri, come è successo per la pagina di "iGoogle". Insomma nulla di completamente rivoluzionario, ma alcuni decise pennellate di web2.0 che non dispiaceranno a molti utenti fedeli del reader di Google (compreso, ovviamente, il sottoscritto!)

Some links for 05/06/2008

Lo spam fa trent'anni...!

In effetti questa cosa dello spam, delle mail-spazzatura, è ben nota a tutti i naviganti ormai. Per quanta attenzione si possa fare nel non divulgare inopinatamente il proprio indirizzo email, a quanto pare alla fine una buona parte di spam arriva a tutti. Proprio oggi parlavo con un collega il quale mi diceva che - solo per l'indirizzo di lavoro - riceve qualche centinaio di mail spazzatura ogni giorno. E purtroppo è abbastanza frequente; non posso che essere contento, per parte mia, dell'efficacia del filtro antispam di Gmail (e personalmente sono sui 10000 spam al mese, raccolti da un paio di accounts che confluiscono in Gmail); ma anche così il problema rimane, anche se è meno fastidioso, e la possibilità di perdere quel mail importante tra il mare di mail "non richieste" c'è sempre...

Che dire: consoliamoci magari leggendo "la storia" del primo mail di spam, interessante anch'essa come - a parer mio - ogni sguardo all'evoluzione dell'uso del computer (anche se certo questo episodio iniziale aveva ben altri e più "lievi" caratteri rispetto alla consuetudine odierna!)

domenica 4 maggio 2008

Some links for 05/04/2008

sabato 3 maggio 2008

Some links for 05/03/2008

venerdì 2 maggio 2008

Some links for 05/02/2008

giovedì 1 maggio 2008

Some links for 05/01/2008