mercoledì 27 gennaio 2010

Si alza il velo sul nuovo prodotto Apple: l'iPad

Vuoi o non vuoi (anzi sicuramente Apple... voleva) l'interesse e l'attesa per l'annuncio di questo nuovo "oggetto tecnologico" di Apple era quasi palpabile, nella giornata di oggi: in rete si moltiplicavano i "rumors", in istituto oggi pomeriggio tra i "macchisti" (frangia in allargamento) non si parlava d'altro.

Ora finalmente l'iPad, questo "grosso iPod" (perdonate la grossolana semplificazione, ma tanto già su web vi sono a disposizione approfonditissime disamine) è stato reso pubblico, ovviamente dal CEO Apple Steve Jobs in persona.


...andrà davvero bene per leggersi comodamente il New York Times..?
Non che io lo legga, di solito, ma non sai mai...

 Devo ammettere che avendo un MacBook e un iPod Touch, pur non essendo un fanatico sostenitore, ho cominciato ad apprezzare l'abitabilità dell'ecosistema di casa Apple; per motivi simili non riesco a non guardare con interesse a questo nuovo prodotto, tanto più che i prezzi del modello base non sembrano così proibitivi.

Al momento di scrivere, il sito Apple in lingua inglese già lascia (come prevedibile) l'intera prima pagina al nuovo prodotto; mentre il sito italiano ancora ospita la foto dell'iMac.

Sarà un successo (io ritengo di sì)? In che misura? Il tempo ce lo dirà. Certo che non mi dispiacerebbe averne uno tra le mani, per il momento... ;)

giovedì 21 gennaio 2010

Storytlr, peccato perderlo...

Così è se vi pare... anche per il web2.0, si dovrebbe dire. Un mare magnum di opportunità, servizi, applicativi (e anche - bisogna dirlo - una buona dose di spazzatura e roba inutile).

Come un mare però risulta anche in perenne movimento, in rapida mutazione: capita ad esempio che anche servizi obiettivamente interessanti e utili vengano interrotti perchè gli sviluppatori non sono soddifatti della popolarità raggiunta, o non hanno tempo per seguirne il necessario sviluppo (niente infatti può rimanere fermo nel web e la storia si stratifica con una rapidità inaudita, complice anche il rapido sviluppo delle tecnologie informatiche).



La mia pagina su Stortlr.. finchè dura... ;)


Tra questi uno che indubbiamente mi dispiace perdere è Storytlr. Un ottimo aggregatore della propria presenza online, capace di raccogliere in una agevole forma di diario i post di blog, microblog, assieme con foto, playlist musicali, etc. Attraverso Storytlr tutto va (o meglio andava) a comporsi ordinatamente in un sito facilmente consultabile e "cercabile": infatti, a differenza di tanti altri servizi puntati sul presente, Storytlr teneva fede alle prime cinque lettere del suo nome regalando una prospettiva storica sul proprio lifestream. Questo donava una sensazione di sviluppo e profondità ai propri (e altrui) interventi sul web, che a parere di chi scrive spesso viene a mancare. Storytlr permetteva anche di "cucire" tutti i pezzettini a formare delle vere e proprie "storie"; nel suo piccolo aiutava a rendere palpabile una memoria, percepibile un divenire, una progressione.

Peccato davvero che sia in chiusura (anzi doveva già chiudere con la fine dello scorso anno). Il codice è comunque stato rilasciato in forma open source, il che fa sperare che non tutto vada perso; ce lo dirà il tempo, e se son rose  (e se qualche volenteroso si prende carico di lavorarci), queste a suo tempo fioriranno..

Certo. Però per l'immediato,  mi dispiace perdere la mia pagina...

sabato 16 gennaio 2010

Chrome, lavori in corso...

Per curiosità, sono andato alla pagina della Code Review di Google Chrome... sono rimasto assai colpito dalla frequenza degli interventi listati nella pagina. Nemmeno gli aggiormamenti di Wikipedia quasi quasi risultano così continui... !

Visto l'impegno e la dedizione, spero che la versione per Mac arrivi presto alla maturità che già possono vantare le altre piattaforme. Forza gente!

Posted via email from SegnaleRumore Express

venerdì 15 gennaio 2010

mintMenu in Fedora

Although we don’t have the resources to actively participate in the fork of mintMenu, we encourage such initiatives, we support the developer behind it and we’re delighted to see it happen.

We hope to see more of this happening in the future and we’ll try to keep our technology as cross-distribution as possible.

mintMenu, l'ormai famoso tool di Linux Mint, sta per sbarcare in Fedora. Mi pare una cosa molto bella che degli strumenti che si sono dimostrati validi ed apprezzati, all'interno di una distribuzione linux, vengano portati anche verso altre diverse configurazioni.

Apprezzabile che le diverse distro non si rapportino tra loro secondo la logica aberrante dell'impermeabilità, ma permettendo ibridazioni e contaminazioni: questo - superfluo dirlo - è un punto di eccellenza del modello "open source"... ;)

Posted via web from SegnaleRumore Express

lunedì 11 gennaio 2010

Estensioni per Chrome? Ecco le mie..

Google Chrome, non c'è che dire, mi alletta decisamente: in termini di velocità alla partenza e al rendering delle pagine, al momento non mi sembra possa avere competitori. Ora poi che stanno entrando in funzione anche le estensioni (almeno per Windows e Linux, per il Mac aspettiamo ancora...), diventa un serio pretendente al ruolo di browser principale, almeno secondo me.
E' vero, non bisogna nemmeno ribadirlo, che le estensioni di Firefox sono ancora insuperate in quanto a quantità e spesso qualità. In ogni caso, la situazione è in fluido movimento, e il settore estensioni di Chome è in "ebollizione", come si può evincere da una visita al sito apposito che le raccoglie.
Se qualcuno ne avesse curiosità, mi sono divertito qui di seguito a listare quelle che trovo ora istallate e attive sul mio Chrome (si trovano tutte assai rapidamente, cercando nell'apposito box della pagina citata). Dunque in ordine alfabetico (e con il numero di versione affianco) allora abbiamo...
  • Blog This! 0.0.7 (riferimenti a James Bond o causalità?)
    • per postare rapidamente link e porzioni di pagina sulla piattaforma Blogspot

  • Chrome RIL 1.2.0
    • Read It Later, salva le pagine per leggerle successivamente (anche solo il formato testo). Molto comodo anche in congiunzione con l'uso da iPod o da iPhone.

  • Diigo Bookmarks 1.0.3
    • il mio servizio di social bookmark preferito, che consente anche di "evidenziare" porzioni di pagina. Purtroppo l'estensione è ancora lontana dalle potenzialità di quella per Firefox...

  • Gmail Air Skiin 1.0

    • non ricordo quando l'ho messa, non so bene cosa fa... ;-)

  • LastPass 1.64.4
    • invalutabile servizio di memorizzazione delle varie password. Una scoperta che mi ha semplificato molto la vita "digitale"...!

  • One Number 1.2.0.9
    • in un "colpo solo" controlla Gmail, Google Reader e Google Wave. Va da sè, per gli "addicted to Google" (come il sottoscritto!)

  • RSS subscription Extensions 1.8.4
    • almeno con questo Chrome si accorge dell'esistenza degli RSS... !

  • Share on Tumblr 1.0.4
    • per postare sulla "mitica" piattaforma di tumblelog Tumblr. Piuttosto matura, sembra abbia praticamente le funzionalità della controparte per Firefox.

Ops. Stavo dimenticando l'ottimo AnyWeather.... !

    Ora avrei bisogno di un tool davvero maturo per il blogging. Ahh se arrivasse Scribfire su Chrome...!! ;-)

    martedì 5 gennaio 2010

    Google Chrome supera Safari

    Stando alle statistiche del mese di dicembre 2009 sembra che il browser di casa Google abbia superato quello di casa Apple. Ebbene si, secondo Net Applications Google Chrome è più utilizzato di Safari. Lo scarto non è molto, anzi è veramente esiguo, ma si tratta pur sempre di un sorpasso; 4.63% contro il 4.46%.

    Tempi propizi, parrebbe proprio, per il browser di casa Google: il sorpasso su Safari sembra avvenuto in tempi decisamente rapidi, a testimonianza direi della bontà delle scelte progettuali di Chrome (e traendo indubbio vantaggio dal suo essere multipiattaforma).

    Personalmente, anche su Mac OS X, non mi sono mai abituato all'uso regolare di Safari: attualmente, se ho bisogno di una macchina multi-accessoriata mi muovo con Firefox (non leggerissimo, ma davvero completo in quanto a estensioni); se invece devo fare un giretto rapido - o arrivare rapidamente ad un dato sito - ricorro a Chrome, la cui velocità di partenza e di rendering mi pare veramente impressionante (e certo non inferiore a Safari...).

    Posted via web from SegnaleRumore Express