Twitter e la scalabilità…

Molto interessante questo post sul blog di sviluppo del servizio di microblogging Twitter: leggendolo si comprende bene come il web2.0 sia una realtà in evoluzione, le cui direzioni spesso soprendono gli stessi… attori di questo palcoscenico “tecnologico” in continuo ribollire e mutare. Twitter ha subito diverse volte negli ultimi tempi dei periodi di forzata inattività, dovuti anche al fatto che la sua base di utenti sia cresciuta enormemente nel tempo (onde i famosi problemi di “scalabilità” del sito, di cui parla anche il post).

La cosa forse più curiosa che si evince dalla lettura del post è che parte dei problemi sono dovuti al fatto che sia cresciuto in una direzione imprevista dagli stessi creatori: essi prendono atto appunto che ora Twitter è fondamentalmente un sistema per inviare messaggi, mentre è stato ideato come un content management system, un sistema di gestione di contenuti.

Risulta dunque ben confermato come quest’entità virtuale che chiamiamo web2.0 si muova spesso in direzioni e con modalità decisamente impredicibili. Sarà per questo che in molti la trovano così interessante…?

  • Twitter Technology Blog: Twittering About Architecture
    • Twitter is, fundamentally, a messaging system. Twitter was not architected as a messaging system, however. For expediency’s sake, Twitter was built with technologies and practices that are more appropriate to a content management system. Over the last year and a half we’ve tried to make our system behave like a messaging system as much as possible, but that’s introduced a great deal of complexity and unpredictability.
    • Our direction going forward is to replace our existing system, component-by-component, with parts that are designed from the ground up to meet the requirements that have emerged as Twitter has grown.

Loading

Pubblicato da Marco Castellani

Marco Castellani, astronomo, divulgatore, scrittore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *